Comunicazione di Fine Mandato

2014/2019

Sport, turismo e Politiche giovanili

Politiche Sportivo-Ricreative


La convinzione che la pratica sportiva sia importante non solo per il benessere fisico, ma anche  per l’apprendimento di valori quali lamicizia, la solidarietà, la condivisione, oltre che per il divertimento, ha mosso l’operato dell’assessorato.

Alle Associazioni sportive viene perciò riconosciuto un determinante ruolo educativo che si affianca a quello della famiglia, delle istituzioni scolastiche e di tutte le altre realtà che si rivolgono ai giovani.

In foto: Corsa per bambini in centro al paese

 

 

 

Nel corso del mandato amministrativo è stato rivisto il regolamento per l’erogazione dei contributi economici a sostegno delle attività sportive e per la concessione del patrocinio del Comune per le manifestazioni ritenute coerenti con l’indirizzo dell’amministrazione.

Anche il Regolamento del Centro sportivo comunale è stato rivisto e aggiornato sulla base delle diverse esigenze che si sono manifestate.

In foto: Gara ciclistica al campo sportivo di Vobarno

Grazie alla sinergia creatasi con le associazioni sportive presenti sul territorio, che sono state sostenute nello svolgimento delle attività istituzionali e nello sviluppo di specifici progetti, è stato possibile un maggiore coinvolgimento di bambini e giovani, offrendo loro opportunità socializzanti anche durante il periodo estivo.

Sport


Queste nuove proposte ampliano l’offerta rivolta alle famiglie durante il periodo estivo, aggiungendosi a quanto già organizzato dalla Parrocchia.

Il Palio delle contrade è stato sostituito dalla manifestazione “Vobarno 6 sport” che durante l’estate ha stimolato, in termini partecipativi, sia l’impegno delle associazioni sportive che dei singoli cittadini.

Anche il Regolamento del Centro sportivo comunale è stato rivisto e aggiornato sulla base delle diverse esigenze che si sono manifestate.

Grazie alla sinergia creatasi con le associazioni sportive presenti sul territorio, che sono state sostenute nello svolgimento delle attività istituzionali e nello sviluppo di specifici progetti, è stato possibile un maggiore coinvolgimento di bambini e giovani, offrendo loro opportunità socializzanti anche durante il periodo estivo (Camp estivi e Funtanì Camp).

Tra gli eventi programmati hanno trovato spazio le testimonianze di nomi famosi nell’ambito sportivo, che hanno trasmesso ai partecipanti il loro entusiasmo e la loro capacità di affrontare notevoli fatiche finalizzate al raggiungimento dell’obiettivo che si erano posti.

La collaborazione con la Polisportiva Vobarno ha fatto sì che gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Vobarno abbiano potuto avvicinarsi alla pratica sportiva grazie ad attività contenute nel Piano dell’Offerta Formativa della scuola.

E’ stato altresì organizzato per gli alunni della scuola primaria, un corso di mountain- bike.

Politiche Giovanili


E’ stata costituita la Commissione Giovani aperta agli under 30 per lo sviluppo delle politiche giovanili, con l’obiettivo di creare un luogo di confronto e dibattito dove raccogliere le richieste e le problematiche da sottoporre poi all’Amministrazione comunale.

In collaborazione con gli assessorati alle Politiche sociali e all’Istruzione è stato affrontato il delicato tema del cyberbullismo con i significativi interventi di Domenico Geracitano, figura di spicco e tra le più conosciute per la prevenzione di questi problemi; l’ intento è stato ed è quello aiutare ragazzi famiglie ed educatori ad affrontare questo problema.

 

L’adesione al progetto "Genitori in Formazione", unitamente ad altri Comuni facenti parte della Comunità Montana, ha portato a Vobarno  due eventi formativi sul  tema del  bullismo e del ruolo educativo dei genitori.

 

L’adesione al progetto “Fuori dal Gioco” di Comunità Montana (cofinanziato da Regione Lombardia) cui hanno aderito altri Comuni del territorio, ha permesso di avviare – in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Sociali -  un lavoro di sensibilizzazione sul tema del gioco d’azzardo patologico e creato gruppi di auto-mutuo aiuto per sostenere persone in difficoltà.

Ha visto altresì la partecipazione degli studenti dell’Istituto superiore di Valle “G.Perlasca” con i quali è stato possibile svolgere attività specifiche sul tema.

 

 

Nell’ambito delle Politiche giovanili e con il sopporto dell’ Azienda Speciale Valle Sabbia Solidale attraverso il Servizio al lavoro Social Work, è stato promosso un percorso mirato a favorire l’inserimento lavorativo dei giovani fino ai 30 anni. In questo percorso sono state coinvolte sia le piccole realtà artigianali del territorio che le medie e grandi imprese, con lo scopo di attivare percorsi mirati di inserimento dei giovani inoccupati e disoccupati del Comune di Vobarno.

Per raggiungere l’obiettivo di inserimento dei giovani e di avvicinamento alle attività produttive, è stato individuato lo strumento del tirocinio extracurriculare come strumento di sperimentazione e di avviamento al lavoro da proporre ai soggetti imprenditoriali sensibili all’iniziativa.

I tirocini extracurriculari sono finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l’occupabilità dei giovani per soggetti disoccupati, mediante una formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro

Sono state altresì organizzate serate formative:

1) rivolte ai giovani residenti nel comune di Vobarno per la presentazione del progetto e fornire alcune informazioni in merito alle tecniche di ricerca attiva del lavoro;

2) rivolte alle realtà produttive interessate al progetto per una presentazione e informazione sui tempi e modalità di attivazione.

In collaborazione con Istituzioni scolastiche del territorio, realtà istituzionali, associative e del terzo settore e sostenuto da Fondazione della Comunità Bresciana e da Comunità Montana di Valle Sabbia, in collaborazione con la Cooperativa Area ONLUS e la supervisione scientifica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia è stato realizzato il progetto “GenerAzioni” - sperimentare nuova convivenza a Vobarno”.

L’esperienza maturata attraverso il progetto  ha portato alla luce come, da parte di un’amministrazione comunale ci sia la necessità di investire, di progettare e di coordinare la nascita di progetti di comunità, come precondizione per aspettarsi dei cambiamenti e dei risultati di benessere sociale.

Generazioni ha avviato un importante processo di coesione tra le diverse realtà istituzionali e associative del territorio, e di riflessione congiunta su tematiche che, in modo diverso, sono di interesse comune.  

Per queste ragioni è stato presentato alla Fondazione della Comunità Bresciana un nuovo progetto (che è stato accolto e finanziato), denominato Generazioni Pus”.

Essere protagonisti nell’impegno di operare per il bene comune richiede il coinvolgimento di diverse generazioni e quindi diversi target: “Generazioni Plus” vuole ampliare le azioni sulla tematica della cittadinanza e della convivenza in particolare sugli adulti del paese e sui giovani  presenti sul territorio.

La convenzione stipulata con la Cooperativa Casa dello studente per l’occupazione degli spazi in Largo Donatori Sangue prima occupati dagli uffici demografici del Comune, ha permesso l’apertura di un servizio di recupero scolastico e di sostegno nello studio; per lo svolgimento di questa attività la cooperativa si avvale del lavoro di giovani residenti a Vobarno

Partecipazione


In collaborazione con la Commissione Partecipazione sono stati promossi alcuni corsi sul tema Arte Rurale e Mestieri di una Volta (arte della caseificazione, formaggio in stalla, scultura del legno con la partecipazione del pluripremiato Massimo Pasini).

Questo per offrire alle nuove generazioni l’occasione di conoscere attività ormai in disuso, ma che hanno rivestito nei tempi passati un ruolo molto importante per l’economia del nostro territorio e che si auspica possano trovare ancora diffusione tra i giovani.

Turismo


 

Valorizzare le bellezze del territorio e le sue montagne  rientra tra gli obiettivi dell’Amministrazione comunale: il ripristino dei sentieri dotandoli di segnaletica e la loro mappatura GPS ha rappresentato un grosso impegno sostenuto anche da Comunità Montana, cui ha partecipato attivamente l’ASD Polisportiva.

Il progetto vuole portare a Vobarno gli amanti della natura e dell’escursionismo che ora possono muoversi con maggiore sicurezza sui nostri sentieri.

L’Amministrazione comunale ha concesso il patrocinio all’ANPI Vobarno per l’inaugurazione del sentiero intitolato a “Cristoforo Campanardi”.

Al fine di costituire un facile punto di accesso unificato per comunicazioni, eventi, info rifiuti, punti di interesse, segnalazione, sondaggi e tutti i servizi comunali, il Comune di Vobarno ha attivato una app denominata “Municipium, l’App per il Comune”.

Numerose sono state le iniziative organizzate per visite alle varie manifestazioni tra queste si segnalano GITA EXPO,  la gita a “The floating pears” sul Lago d’Iseo e a Mantova.

 

In occasione delle manifestazioni legate all’evento “Rocca e dintorni” sono state organizzate visite guidate per conoscere il patrimonio ecclesiastico di Vobarno.

Con la collaborazione di alcune Associazioni dei paesi limitrofi si sono svolte alcune gite ciclo-turistiche; per diffondere la conoscenza del parco naturale della Sorgente si sono dedicate numerose giornate per consentirne la visita didattica, anche attraverso incentivi all’Istituto Comprensivo da parte dell’Assessorato all’Istruzione.

Comune di Vobarno

Indirizzo

<p>Piazza Marina Corradini 11 Vobarno BS</p>

Recapiti

Tel. 0365 596011

Fax 0365 596036

Email info@comune.vobarno.bs.it

P.IVA 00561480989